passione nel lavoro

passione nel lavoro
passione nel lavoro

1° maggio 2014

1° maggio 2014
1° maggio 2014
Laboratorio Design, Progetti sperimentali, Prototipizzazione, Comunicazione.
Progetto sperimentale di interoperabilità di ricerca e didattica di Data-Design condotto attraverso innovativi scenari e forme di organizzazione dei processi di apprendimento interattivo e collettivo.
PROGETTI, SPERIMENTAZIONI E PROTOTIPI CON DIFFERENTI MATERIALI - modalità progettuali con utilizzo di piattaforme creative INTERACTIVE SYSTEM TO EVOLUTION OF CREATIVE PLATFORMS -

Concept Design

Il corso, dopo un avvio teorico e bibliografico è orientato alla progettazione e produzione sperimentale di prototipi in Laboratorio gestito negli orari di Lezione e a distanza attraverso piattaforme didattiche web per il controllo e rendering dell'immagine virtuale e dell'aspetto comunicativo dei manufatti realizzati.

The teaching is oriented and organized by two distinct levels of study. The first is oriented towards a beginning theory and bibliographic start, and the second planning level about design and production of experimental prototypes: they are created by Laboratory team during the hours of our lessons, but also with distance learning ​through platforms web and control rendering of the virtual images​ and communicative artifacts which they are producing.


Realizzazione del Laboratorio di Design - DEEPS Design (Experimental Experience and Evolution of Platforms Subjects -Project Prototypes/Serial Product & web-communication strategy - crowdsourcing Design) atto a fornire spazi e strumenti per l’elaborazione, variazione e controllo di manufatti sperimentali e la possibilità di elaborare prototipi e componenti seriali e o strutturali inseribili nella realtà produttiva costruttiva.
I materiali come la carta, la ceramica, la plastica, il legno, offrono un ampio spettro di variazioni e possibilità di sperimentazione progettuale e di studio e, inoltre, quali fonti sostenibili di materia di recupero, possibilità di riutilizzo e riciclo.

piattaforma 1

DESIGN 2013/14 n 1 prof POLIDORI - Design and Evolution of Experimental Prototypes Suggested
http://design-cecilia-polidori-2014-1.blogspot.it/

2
DESIGN 2013/14 n 2 prof POLIDORI - Design and Evolution of Experimental Prototypes Suggested
http://design-cecilia-polidori-2014-2.blogspot.it/

3
DESIGN 2013/14 n 3 prof POLIDORI - Design and Evolution of Experimental Prototypes Suggested
http://design-cecilia-polidori-2014-3.blogspot.it/
Ghirlanda Design

English version - click on

Cerca parole e riferimenti nel blog

Translate

venerdì 25 aprile 2014

PACE

Manifesto di Albe Steiner per il concorso indetto dal primo Comitato Internazionale per la Pace nel 1956.
Buon 25 aprile a tutti!
questa immagine non mi piace affatto! 
pace a chi? 
è un'immagine "creata in studio" e se potesse parlare potrebbe dire "dagli elmetti nascono bei fiori raffinati", oppure " dovevate tenere gli elmetti in giardino, invece di metterveli in testa per seguire la Patria!", oppure "concimata col cervello di ..." 

e forse in quegli anni, quelli della guerra fredda, uno degli accenti è possibile fosse
 "basta! 
pace/lasciamo da parte le guerre/odi",
 ma prima, 
ovvero a 2a guerra mondiale finita c'era felicità e soprattutto speranza, 
è un'immagine - quella che ho caricato io - di fatica, di fame, di aspettative (anche se non riesco a vederci fiducia, sono certa che nel sollievo dall'orrore ce ne fosse di sicuro) ... di progetto, che, credo non siamo riusciti ad onorare, perseguire e raggiungere: 
in una parola questa non mi commuove affatto e non credo commuova nessuno. cp



Blogger antonina marguccio ha detto...
Gentile professoressa, il 25 aprile, per me, non violenta e vegetariana, vuol dire soprattutto pace, fine dei conflitti e nuovo inizio... Questo era l'augurio che volevo porgere a lei ed i colleghi.
Il poster sulla pace di Steiner fa parte da sempre del mio immaginario culturale ed è per questo che, forse ingenuamente, l'ho associato al 25 aprile.
4/25/2014 09:05:00 PM
 Elimina
Blogger DESIGN MANHATTAN - MANHATTAN ha detto...
e questa è la differenza! che lei e molti dei suoi colleghi insistete a non afferrare:
qui non siamo a "IO, io & me and myself"
avete già Facebook and other social networks;
né questo sito è un suo diario personale. invece è una piattaforma didattica di un corso progettuale, è sotto la mia responsabilità, ed ognuno poi è "libero" di "liberarsi" e farsene di proprie per parlare di tutto ciò che reputi interessante.
Non mi sembrava di dover - il 25 aprile - ancora spiegare che i contenuti della piattaforma siano e sono finalizzati agli esiti del corso, ma pare di sì: ok,
dunque vediamo. ho forse tolto l'immagine? ho forse annullato il post? NO, ho aggiunto un commento di carattere progettuale alla specifica foto, né ho parlato dell'autore o del suo lavoro in generale. se poi lei, invece, la butta sul personale con "è da sempre nel mio..." e "volevo porgere ai colleghi..." etc etc,
ma dove siamo? alla posta del cuore? "...per me, non violenta e vegetariana, il 25 aprile vuol dire soprattutto..."
ma stiamo scherzando? ma che c'entra qui?
quindi ancora una volta devo STERZARE sui fini di questo sitoweb: in bibliografia abbiamo 2 testi di sole parole con 2 vite raccontate dai 2 protagonisti e protagonisti del design italiano ed uno di foto commentate dall'autore. perchè non trae esperienza da questi?
cp
4/25/2014 11:42:00 PM
 Elimina

2 commenti:

antonina marguccio ha detto...

Gentile professoressa, il 25 aprile, per me, non violenta e vegetariana, vuol dire soprattutto pace, fine dei conflitti e nuovo inizio... Questo era l'augurio che volevo porgere a lei ed i colleghi.
Il poster sulla pace di Steiner fa parte da sempre del mio immaginario culturale ed è per questo che, forse ingenuamente, l'ho associato al 25 aprile.

DESIGN MANHATTAN - MANHATTAN ha detto...

e questa è la differenza! che lei e molti dei suoi colleghi insistete a non afferrare:
qui non siamo a "IO, io & me and myself"
avete già Facebook and other social networks;
né questo sito è un suo diario personale. invece è una piattaforma didattica di un corso progettuale, è sotto la mia responsabilità, ed ognuno poi è "libero" di "liberarsi" e farsene di proprie per parlare di tutto ciò che reputi interessante.
Non mi sembrava di dover - il 25 aprile - ancora spiegare che i contenuti della piattaforma siano e sono finalizzati agli esiti del corso, ma pare di sì: ok,
dunque vediamo. ho forse tolto l'immagine?, ho forse annullato il post? NO, ho aggiunto un commento di carattere progettuale alla specifica foto, né ho parlato dell'autore o del suo lavoro in generale. se poi lei, invece, la butta sul personale con "è da sempre nel mio..." e "volevo porgere ai colleghi..." etc etc,
ma dove siamo? alla posta del cuore? "...per me, non violenta e vegetariana, il 25 aprile vuol dire soprattutto..."
ma stiamo scherzando? ma che c'entra qui?
quindi ancora una volta devo STERZARE sui fini di questo sitoweb: in bibliografia abbiamo 2 testi di sole parole con 2 vite raccontate dai 2 protagonisti e protagonisti del design italiano ed uno di foto commentate dall'autore. perchè non trae esperienza da questi?
cp