passione nel lavoro

passione nel lavoro
passione nel lavoro

1° maggio 2014

1° maggio 2014
1° maggio 2014
Laboratorio Design, Progetti sperimentali, Prototipizzazione, Comunicazione.
Progetto sperimentale di interoperabilità di ricerca e didattica di Data-Design condotto attraverso innovativi scenari e forme di organizzazione dei processi di apprendimento interattivo e collettivo.
PROGETTI, SPERIMENTAZIONI E PROTOTIPI CON DIFFERENTI MATERIALI - modalità progettuali con utilizzo di piattaforme creative INTERACTIVE SYSTEM TO EVOLUTION OF CREATIVE PLATFORMS -

Concept Design

Il corso, dopo un avvio teorico e bibliografico è orientato alla progettazione e produzione sperimentale di prototipi in Laboratorio gestito negli orari di Lezione e a distanza attraverso piattaforme didattiche web per il controllo e rendering dell'immagine virtuale e dell'aspetto comunicativo dei manufatti realizzati.

The teaching is oriented and organized by two distinct levels of study. The first is oriented towards a beginning theory and bibliographic start, and the second planning level about design and production of experimental prototypes: they are created by Laboratory team during the hours of our lessons, but also with distance learning ​through platforms web and control rendering of the virtual images​ and communicative artifacts which they are producing.


Realizzazione del Laboratorio di Design - DEEPS Design (Experimental Experience and Evolution of Platforms Subjects -Project Prototypes/Serial Product & web-communication strategy - crowdsourcing Design) atto a fornire spazi e strumenti per l’elaborazione, variazione e controllo di manufatti sperimentali e la possibilità di elaborare prototipi e componenti seriali e o strutturali inseribili nella realtà produttiva costruttiva.
I materiali come la carta, la ceramica, la plastica, il legno, offrono un ampio spettro di variazioni e possibilità di sperimentazione progettuale e di studio e, inoltre, quali fonti sostenibili di materia di recupero, possibilità di riutilizzo e riciclo.

piattaforma 1

DESIGN 2013/14 n 1 prof POLIDORI - Design and Evolution of Experimental Prototypes Suggested
http://design-cecilia-polidori-2014-1.blogspot.it/

2
DESIGN 2013/14 n 2 prof POLIDORI - Design and Evolution of Experimental Prototypes Suggested
http://design-cecilia-polidori-2014-2.blogspot.it/

3
DESIGN 2013/14 n 3 prof POLIDORI - Design and Evolution of Experimental Prototypes Suggested
http://design-cecilia-polidori-2014-3.blogspot.it/
Ghirlanda Design

English version - click on

Cerca parole e riferimenti nel blog

Translate

sabato 17 maggio 2014

!!!! OK Brainstorming Ghirlanda design: "Ghirlanda-da" + 30 | Storyboard (4)+50+50+30


https://www.youtube.com/watch?v=8UUN2_MfMYE
Ghirlanda design "Ghirlanda-da" - Prof. Cecilia Polidori - Allieva Antonina Marguccio - YouTube

MOLTO BENE il carattere che la Ghirlanda acquista nel video con introduzione di altri soggetti al gioco. Bel lavoro, molto ritmo. ringrazio anche a nome della rondellina grigia.
ci vediamo a Lezione il 21/5, l'ultima, e all'esame: l'11/6, grazie! mi ha dato molta soddisfazione. cp

ok bene. + 50 post
lo può certo caricare su Youtube, mi mandi il link tramite posta elettronica.
e mi raccomando di rispettare tutta la normativa/descrizione/tag/categoria etc. ed io accrediterò gli altri +30 post
cp




ok video+50,
......
 mi sono resa conto adesso alle 12:00 che  mi ha scritto qualcosa nei commenti, ma non riesco a stare dietro a varie schizofreniche possibilità: ero sulla posta elettronica della piattaforma, inoltre ha i miei recapiti... ieri mi ha scritto sulla posta elettronica, ora sono le 15:oo e ancora non riesco a capire, inoltre  non si leggono i commenti quando si apre il post, e cmq niente, non capisco, nemmeno so se è per questi motivi.... perché non metterli qui, chissà....
Gentile professoressa, effettivamente la rondellina in grigio (v. 3, n. 3-4-5-6) si nota di più ed acquista quasi volume! Inoltre spiega il cambio di colore delle ruote da rosso in grigio ed introduce il disegno originale di Tinguely (9-10).
Se per lei va bene, rispetto alle sue indicazioni, cambierei la sequenza dei dettagli sul disegno, per facilitare la dissolvenza dal dettaglio del disegno (16) al dettaglio dei raggi della ghirlanda (17).5/13/2014 06:47:00 PM
Nella v. 3 la 19 (ex 16) viene spostata nella parte finale del video, dove gli stacchi fissi sottolineano le immagini (18-19-20-21) supportati dalle pause forti della musica intervallata dalla sola parola “Technologic” (ripetuta quattro volte): uno stacco forte, anche in questo caso, mi sembrava corretto. Pur convinta della scelta mi rendo conto che si perde qualcosa… E se per mantenere il ritmo della narrazione si facesse uno stacco totale e poi zoom indietro, sia nella 19 che nella 21? Eviterei però, in entrambi i casi, l’uscita in dissolvenza… Lei che ne pensa professoressa?5/14/2014 10:43:00 AM
è la trentesima volta che li rileggo: non ci arrivo, fa niente 
questa versione va bene per passare al video, altro mi spiace non sono in grado di seguire... e la cosa mi arrita ovviamente....
cp


_________________________________________________________________________________

la 19 attuale (versione 3)  non riporta ciò che riportava la ex 16 (versione 2): ossia "zoom indietro a scoprire etc etc " perché? mi sembrava meglio.cp







(2)
ok pagina 1 (1-8)
pagina 2
9,10,11 ok
purtroppo la numerazione non è variata e può generare confusione: parlo della ex tavola 1:  sequenza n 3 e 4 (ossia dello stb precedente) sono sparite, direi di ri-inserirle quindi 
ex 3, 13, ex 4, uffa non ci riesco.... momento: ecco qui l'ho ricomposto: ... ma la rotellina grigia del primo manifesto e che mi piaceva tanto? 
ora rimetta tutte le scritte sotto le immagini, insomma ricrei lo stb e vediamo se funziona. io vado a restituire il machete con cui tanto faticosamente ci facciamo strada...
cp




nel complesso molto bene, ma la sequenza andrà controllata prima dell'ok al video poiché il bst non è stato del tutto rispettato:




punto primo
avevo consigliato: lo slogan sulla locandina "auguri meccanici di dinamiche idee", secondo me significa poco, ma soprattutto non fa giustizia di tutta l'impostazione... 
16, 17, 18 NOI SCOPRIREMO L'ARTE DELLE MACCHINE
punto 2
la frase che mi sembrava fossimo in accordo, non ha questo bel motivo della sequenza - tra l'altro centrale nei tempi, ma è sbattuta bianca e rigida alla fine

al di là delle festività natalizie: Ghirlanda-da, in particolare, vuole celebrare l'arte e un modo giocoso di viverne l'esperienza estetica attraverso il suo essere "macchina" inutile, ironica ed anarchica.
invece che centrale è all'ultimo in 1/3 dell'altra.
punto 3

 elementi della storia che racconta l'oggetto: da Tinguely ruberà le ruote/puleggie, 
come lo capiamo? l'autore non viene nemmeno nominato ed il suo disegno è sempre marrone e mai rosso come nel bst
punto 4

idem

da Munari il gattoMeo e le futuriste parole di incoraggiamento a guardare le macchine nel loro valore estetico.
le immagini dello stb sono bellissime, anche nella sequenza la 17 è stupenda ed è stupenda anche la sequenza 17 18, e 16,17,18. è tutto ripeto: ottimo, di una raffinatezza, gioco e conoscenza che fa piacere il solo (cambio:) vederlo.

consiglio di prendere la parte della prima stesura "scopriremo etc" lasciando  gatto, forme, colori e striscia così come sono e fa girare intorno alla ruota la frase principale. la 23 dovrebbe riportare una scritta bella che è nell'immagine bst, invece di quella lapidea.
punto 5 
e ci siamo persi anche la rondellina centrale! quella in alto a destra nel bst, e che aiuta il senso dei "meccanicità" 
io mi ci ero affezionata, perché non c'è più invece che rotolare nella 11a d esempio?
cp
0:45 del 1° maggio, chiudo, spero domani sia festa anche per me.
fortunatamente l'ultimo post corretto ha immagini bellissime, a coronamento di una faticaccia e sono molto contenta di lasciare questo magnifico manifesto e post in prima pagina.











_________________________________________________________

ottimo, di una raffinatezza, gioco e conoscenza che fa piacere il solo pensarlo!
le parti evidenziate sono secondo me valide e sufficienti, poi anche le altre. 
lo slogan sulla locandina "auguri meccanici di dinamiche idee", secondo me significa poco, ma soprattutto non fa giustizia di tutta l'impostazione...cp
La ghirlanda è un oggetto celebrativo che viene utilizzato in molte culture anche al di là delle festività natalizie: Ghirlanda-da, in particolare, vuole celebrare l'arte e un modo giocoso di viverne l'esperienza estetica attraverso il suo essere "macchina" inutile, ironica ed anarchica.
Questi i binari su cui opererà il lavoro di costruzione dei media pubblicitari (spot) per Ghirlanda-da:
> la narrazione, per essere "meccanica", lavorerà su precisi step, tappe di progressiva addizione di elementi della storia che racconta l'oggetto: da Tinguely ruberà le ruote/puleggie, da Munari il gatto Meo e le futuriste parole di incoraggiamento a guardare le macchine nel loro valore estetico.
> l'estetica renderà omaggio alle tecniche dadaiste e surrealiste di animazione - che Man Ray e Duchamp hanno sperimentato con straordinari risultati - con ulteriore citazione a queste correnti come riferimenti alti del progetto.
la tecnica utilizzata sarà quella della ripresa "a passo uno" o stop-motion, che definisce l'illusione del movimento attraverso la successione "meccanica" di immagini fisse; il lavoro sarà dunque una sorta di "decostruzione" delle immagini di riferimento che con differenti inquadrature in sequenza potranno isolare i "personaggi" (le ruote/pulegge, le lettere) o rimetterli in relazione con il contesto creando il senso narrativo. Il mezzo sarà insomma il messaggio.
> la musica, di grande importanza in media promozionali che scelgono una narrazione non tradizionale come strumento per dare senso alla propria comunicazione, diventa l'ossatura portante del ritmo dell'animazione (così com’era negli audiovisivi dadaisti ed oggi nei videoclip); per accentuare l'effetto di spaesamento e di metafora che lo spot vuole creare, si è scelto di lavorare per contrasto con una musica elettronica contemporanea, il brano "Technologic" [cliccare sul titolo per il link su YouTube] dei Daft Punk, caratterizzato dal ritmo ripetitivo (generato dall'ossessiva base) e dall’assenza di senso logico nella parte testuale (costituita da un elenco sincopato di azioni riferite al mondo della tecnologia).
> la sequenza delle immagini esplorerà inizialmente, con progressivi avvicinamenti e allontanamenti, il disegno Eureka, concludendosi in un totale dell’immagine da cui cominceranno a "fiorire" (in corrispondenza delle ruote e delle pulegge disegnate) le immagini della ruota principale della Ghirlanda-da e delle altre rotelle; le ruote poi si staccheranno dal disegno cominciando a rotolare fino a scomparire dall'inquadratura. Dopo uno stacco le ruote proseguiranno il percorso verso l’immagine del gatto Meo: un ulteriore gioco intorno alla forma del gatto porterà alla vibrazione dell’immagine che, come scuotata, "seminerà" piccole lettere che inizieranno una danza ritmica/meccanica con le rotelle verso il prototipo. Dopo uno stacco su nero le lettere riappariranno in sequenza per comporre la frase circolare contenuta nella base dell'oggetto e, successivamente, con uno zoom all'indietro, si andrà a riscoprire il prototipo nella sua interezza. L'inquadratura infine si aprirà ancora per fare comparire il motto finale: "Auguri meccanici di dinamiche idee". Stacco finale su nero.

4 commenti:

antonina marguccio ha detto...

Gentile professoressa, effettivamente la rondellina in grigio (v. 3, n. 3-4-5-6) si nota di più ed acquista quasi volume! Inoltre spiega il cambio di colore delle ruote da rosso in grigio ed introduce il disegno originale di Tinguely (9-10).
Se per lei va bene, rispetto alle sue indicazioni, cambierei la sequenza dei dettagli sul disegno, per facilitare la dissolvenza dal dettaglio del disegno (16) al dettaglio dei raggi della ghirlanda (17).
Grazie infinite per la pazienza!

antonina marguccio ha detto...

Nella v. 3 la 19 (ex 16) viene spostata nella parte finale del video, dove gli stacchi fissi sottolineano le immagini (18-19-20-21) supportati dalle pause forti della musica intervallata dalla sola parola “Technologic” (ripetuta quattro volte): uno stacco forte, anche in questo caso, mi sembrava corretto. Pur convinta della scelta mi rendo conto che si perde qualcosa… E se per mantenere il ritmo della narrazione si facesse uno stacco totale e poi zoom indietro, sia nella 19 che nella 21? Eviterei però, in entrambi i casi, l’uscita in dissolvenza… Lei che ne pensa professoressa?

antonina marguccio ha detto...

Non riesco a modificare il post per aggiungere l'ultima versione sb con le proposte di modifica: Blogger pone forse un limite all'aggiornamento dei post?

antonina marguccio ha detto...

I miei soliti problemi con Blogger... Tutto risolto.